Come eseguire l'autopalpazione

Come eseguire l'autopalpazione img

 

Controllarsi da sole il seno è un modo utilissimo per la prevenzione del cancro della mammella.

Per questo bisogna eseguire con regolarità un'autopalpazione. Il momento ideale è dopo ogni mestruazione, perché nella settimana precedente il seno si ingrossa e diventa dolente, e al tatto sono evidenti piccole tumescenze derivate dall'ingrossamento delle ghiandole.

Prima di iniziare il controllo vero e proprio, è bene mettersi davanti allo specchio e guardarsi di fronte e di lato, con le braccia sopra la testa, in modo da controllare ogni ondulazione della pelle che possa nascondere un nodulo. I capezzoli devono avere sempre la stessa dimensione e colore e non devono secernere liquido.

Come eseguire il controllo

Supine, con un asciugamano ripiegato o un cuscino sotto le spalle, esaminiamo il seno in ogni sua parte, considerandolo come diviso in quattro spicchi. Procediamo dall'esterno verso il capezzolo, con le mani piatte e le dita tese. La mano destra va usata per il seno sinistro e viceversa. Esaminando gli spicchi interni, stendiamo il braccio che non usiamo sopra la testa. Esaminando le parti esterne, allunghiamo il braccio lungo il fianco.

In piedi, cerchiamo eventuali noduli sotto le ascelle, usando la mano destra per l'ascella sinistra e viceversa. Nel caso in cui si percepisse la presenza di un nodulo, che non abbia un corrispondente nell'altra mammella, rechiamoci immediatamente da un medico.

La maggior parte dei noduli, ricordiamolo, non è di natura maligna, ma nel caso il medico trovi qualcosa di sospetto, potrà indirizzarci ad uno specialista per una visita più approfondita. Può darsi che quest'ultimo ritenga opportuno togliere il nodulo, e in questo caso sarà necessario un piccolo intervento chirurgico che procederà alla sua asportazione. Una biopsia in laboratorio servirà a stabilirne la natura.

Nel caso esso risultasse maligno, la diagnosi precoce eviterà la completa asportazione della mammella, riducendola ad una o due ghiandole linfatiche dal cavo ascellare. L'analisi di queste ultime consente di scoprire se il cancro sia o meno diffuso: se lo è, è necessario asportare tutti i noduli e proseguire con una terapia post-operatoria di raggi.

Raramente, dunque, è necessaria una mastectomia, ma nell'ipotesi che invece lo fosse, chiediamo un colloquio informativo sull'operazione, i medici potranno darci tutte le risposte del caso.


Lucia Sorrezzi Scritto da:

Pagina inserita il
Ultimo aggiornamento:

Cosa ne pensate?


Inserisci commento:


IN OFFERTA:

novita prodotto per donne Yankee Candle Set regalo per Natale
Yankee Candle Set regalo per Natale
novita prodotto per donne Gatto e topo adesivo da parete o da auto
Gatto e topo adesivo da parete o da auto
novita prodotto per donne Eco Slim, in modo naturale
Eco Slim, in modo naturale

Yankee Candle Set regalo per Natale

Yankee Candle Set regalo per Natale

Vai al sito di vendita

Le informazioni contenute in questo sito web sono solamente a scopo informativo e non intendono sostituire il consulto da parte di un medico. Le recensioni si basano su materiale ed informazioni di natura generica prese dal sito del produttore e/o fornitore e/o venditore, informazioni reperibili di dominio pubblico e facilmente accessibili sul web. Questo sito web e la gestione di esso NON VENDE i prodotti o i servizi recensiti, NON fa da mediatore.Non è possibile ritenere il sito responsabile riguardo l'accuratezza, completezza o veridicità del materiale pubblicato né per eventuali danni fisici o morali derivanti dall'uso improprio dei contenuti pubblicati. Il sito web non è ne produttore e/o fornitore dei prodotti che recensisce. Ti invitiamo a consultare:

Approfondimenti | Terms and Conditions | Cookies Policy | Webmasters