Rimedi per la forfora secca e grassa

Rimedi per la forfora secca e grassa img

 La forfora è un problema oltre che fastidioso decisamente antiestetico. Inoltre tende a rovinare i capelli, rendendoli secchi e fragili con doppie punte (forfora secca), oppure grassi e pesanti (forfora grassa). E’ dovuta alla desquamazione di un cuoio capelluto alterato nel normale equilibrio di lipidi (grassi) e di idratazione che ne garantisce il benessere.

Ma risolvere il problema della forfora è piuttosto semplice utilizzando i cosmetici attuali che permettono di affrontare e risolvere il problema ridonando bellezza ai capelli. La forfora può essere secca oppure grassa e la differenza dipende dalla causa

Forfora secca
E’ una forfora a squamette piccole, leggere e biancastre: si riconosce facilmente perché non unge il capello, che anzi è asciutto e fragile. La causa della forfora secca è la secchezza del cuoio capelluto, che dà anche sensazioni di prurito e di pizzicore: condizione frequente, che si presenta quando anche la pelle del viso è secca o sensibile di natura, è disidratata per l’età oppure a causa di un'alimentazione troppo povera di liquidi quindi di verdura o frutta. In questo stato, la forfora viene facilmente generata ogni qualvolta si utilizzano prodotti aggressivi o comunque non adatti e infine, quando ci si lavano i capelli con troppa frequenza.

Come trattare la forfora secca
Se la forfora è secca, sono utili shampoo ricchi di sostanze idratanti (come l’urea e i suoi compostio ancora l’allantoina e l’achillea) per far sì che il cuoio capelluto torni alla sua condizione di normalità.
Le sostanze antibatteriche e quelle lenitive che entrano nelle formule specifiche servono a per riportare il cuoio capelluto alla normalità.
Le sostanze antibatteriche e lenitive A queste si aggiungono altre sostanze (per esempio cere e trimetilglicina) il cui principale beneficio è quello di dare morbidezza e corpo ai capelli. Per concludere il trattamento antiforfora poi sono indicati impacchi, maschere e fiale la cui azione idratante si rivela positiva per il cuoio capelluto

Forfora grassa
La forfora grassa, a squame unte e giallastre, che affligge soprattutto tra l’adolescenza e la maturità, è prodotta da una cuoio capelluto grasso, seborroico, che si accompagna naturalmente a una pelle del viso con le stesse caratteristiche: tendenze che sono personali ma allo stesso tempo anche genetiche.
Sul cuoio capelluto, così come sulla fronte e sulle sopracciglia, c’è una quantità di ghiandole sebacee sensibili ai “messaggi ormonali” che vengono dallo stress fisico o psicologico, dai fattori stagionali come l’inverno e il clima umido, dai cambiamenti fisici e degli stati ormonali tipici dell’adolescenza (in particolar modo gli ormoni androgeni, quelli maschili), dall’alimentazione sbagliata. Di conseguenza si ha un cambiamento della naturale composizione chimica della struttura sebacea che quindi irrita il cuoio capelluto. Cambia anche lo strato corneo e la sua barriera di difese che quindi dimostra il suo malessere attraverso una vistosa desquamazione.

Come trattare la forfora grassa
Per la forfora grassa si rivela utile uno shampoo adatto all’uso continuativo e, magari, quotidiano, in grado di detergere senza aggredire la coesione delle cellule dello strato corneo, che è già alterata, e senza stimolare troppo le ghiandole sebacee con una pulizia eccessiva (si usano per esempio sostanze cheratolitiche costituita principalmente da zolfo, in grado di rimuovere le cellule ormai sfaldatesi e di aumentare e favorire la produzione di collagene e cheratina).
Un buono shampoo contiene anche sostanze che regolano l’eccessiva produzione del sebo, così come è importante la presenza di sostanze antibatteriche, batteriostatiche e antimicotiche (cioè contro i funghi), capaci di controllare o eliminare la proliferazione dei microbi del cuoio capelluto, in particolare del lievito malassezia, che prospera sulle cellule di desquamazione e che può scatenare la dermatite seborroica.

Si tratta in genere, di piroctone olamine, e di composti del selenio, dello zolfo e dello zinco (zinco piritione, solfato di zinco).
Sostanze emollienti, lenitive e idratanti, quindi, aiutano a combattere il prurito e a ristabilire l’equilibrio idrolipidico del cuoio capelluto.
La forfora si può combattere anche dall’interno migliorando l’alimentazione, rendendola cioè più idratante e meno grassa, riducendo l’alcol e i cibi conservati ed eventualmente completandola con integratori che apportino soprattutto biotina e pantenolo (vitamina B5).


Serena Padovano Scritto da:

Pagina inserita il
Ultimo aggiornamento:

Cosa ne pensate?


Inserisci commento:


IN OFFERTA:

novita prodotto per donne Fat Blaster Chitosano Forte, il nuovo integratore per la linea
Fat Blaster Chitosano Forte, il nuovo integratore per la linea
novita prodotto per donne Fly Bra, il reggiseno invisibile!
Fly Bra, il reggiseno invisibile!
novita prodotto per donne Green Coffee 5K, l'integratore per dimagrire
Green Coffee 5K, l'integratore per dimagrire
novita prodotto per donne Teeth Whitener, il dentifricio in polvere!
Teeth Whitener, il dentifricio in polvere!
PROMOZIONE
Fat Blaster Chitosano Forte, il nuovo integratore per la linea

Fat Blaster Chitosano Forte, il nuovo integratore per la linea
50% di sconto

Vai al sito di vendita

Le informazioni contenute in questo sito web sono solamente a scopo informativo e non intendono sostituire il consulto da parte di un medico. Le recensioni si basano su materiale ed informazioni di natura generica prese dal sito del produttore e/o fornitore e/o venditore, informazioni reperibili di dominio pubblico e facilmente accessibili sul web. Questo sito web e la gestione di esso NON VENDE i prodotti o i servizi recensiti, NON fa da mediatore.Non è possibile ritenere il sito responsabile riguardo l'accuratezza, completezza o veridicità del materiale pubblicato né per eventuali danni fisici o morali derivanti dall'uso improprio dei contenuti pubblicati. Il sito web non è ne produttore e/o fornitore dei prodotti che recensisce. Ti invitiamo a consultare:

Approfondimenti | Terms and Conditions | Cookies Policy | Webmasters